Interconnessioni



Oggi ho trovato un nuovo "giochino" sulla rete. Uno di quei siti dove si puo' andare a curiosare per qualche minuto, per divertirsi a fare un po' di gossip, o dove perdere delle ore se ci si appassiona a qualche ricerca particolare.

Il sito si chiama NNDB Mapper, e lo trovate qui.

In che cosa consiste? E un sito di tracking, con un grosso database nel quale sono contenuti miglaiia di nomi di persone e aziende, e le interconnessioni che vi sono tra di loro. Si prende un nome, lo si piazza sulla mappa bianca, poi si cominciano a vedere i suoi rapporti con altri grandi nomi, o organizzazioni, o aziende, o eventi, e per ognuno dei nuovi arrivi sulla mappa si puo' fare altrettanto. Si puo' per esempio mettere al centro, che so, Cheney, e vedere che razza di rapporti puo' avere con le varie industrie petrolifere americane. Oppure si puo' mettere il CEO della piu' grande compagnia del mondo, e vedere che e' stato anche preseindente dei boy scout americani. Il gioco funziona bene anche con personaggi dello spettacolo e in questo modo si puo' per esempio vedere chi ha recitato con chi e cosi' via (o chi e' stato insieme a chi... insomma, una miniera d'oro per i gossippari).

Cliccate qui se volete iniziare una nuova mappa.

Nel sito ci sono anche mappe gia' pronte, preparate da altri utenti, che risparmiano un sacco di fatica: ad esempio si puo' essere interessati alle interconnessioni che esistono tra i membri del WTO e quelli del Bilderberg Group (trovate la mappa sul sito col nome "conspiracy" - piuttosto indicativo :P), oppure a quelle di Bush con le famiglie saudite.

Che poi, anche se gli americani fanno finta di essere politically correct, nel database per ogni personaggio non ci sono solo le biografie, ma anche altro, come l'orientamento religioso e sessuale (se pubblico). Inoltre non si scappa, in America, e le donazioni in favore di campagne elettorali sono pubbliche, quindi, per esempio, potete scoprire che Leonard Nimoy ha donato per la campagna di Obama...

Insomma, un progettino niente male, che da' la possibilita' di fare piccole "investigazioni" da casa, ma che tuttavia e' per ora assolutamente ristretto al territorio e ai personaggi USA, e che quindi manca di connessioni internazionali che potrebbero essere interessanti. E' anche una versione beta, con tante limitazioni grafiche e tanti punti migliorabili. Buona mappata! :P

11 commenti:

Tyreal ha detto...

Con algoritmi di questo tipo è stato possibile risalire ai famosi "sei gradi di separazione", giusto?
Comunque, nonstante la cosa sia interessante, come si fa a verificare l'affidabilità delle connessioni, se l'albero viene creato dagli utenti? Le false notizie su internet sono milioni... Chi verifica?

MaxBrody ha detto...

Se lo viene a sapere Kirk..! :o


(molto interessante! ;) )

Colei che... ha detto...

@ Anto: si, qualche cosa del genere, anche se poi c'e' stato (finalmente) chi ha sottolineato di come i famosi "sei gradi" siano solo teorici. Per il resto, si puo' dire che in qualche modo la verifica sia "garantita" dal sistema: come in wikipedia tutti possono correggere un'informazione sbagliata, e alla fine il sistema si autoalimenta e autocorregge.

@ Max: forse Shatner e' repubblicano, ma magari Kirk sarebbe stato democratico... :P

Silmiaug ha detto...

Wow. Interessante, c'è da perdercisi. Fa anche riflettere molto sul concetto di privacy ai tempi di Internet...

(Grande Leonard. :D )

modesty ha detto...

mi fanno sempre paura queste cose.
mi dicono sempre "guarda che la rete è pericolosa" e io, ingenua, penso sempre che solo la vita reale è blablabla...invece qui ti dimostrano che tutti lasciamo delle tracce....e non sempre lo facciamo per scelta.

Tyreal ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Tyreal ha detto...

@Colei: no, non credo nell'autocorrezione del sistema. Il sistema internet è fatto dalle stesse persone che esistono nella vita reale, e soffre delle stesse contraddizioni e vizi che si possono trovare fuori. Mi citavi Wikipedia, ma da wikipediano pentito non la ritengo davvero un sistema affidabile, vittima com'è di "giochetti di potere" in puro stile italietta di quartiere. Ma rischiamo l'off topic, quindi mi fermo. Ciò non toglie che il link proposto sia molto interessante.

Colei che... ha detto...

@ Sil: e noi sappiamo quanto ci teniamo. ;)

@ Mod: la rete E' pericolosa, dal punto di vista della privacy...a volte si prende la navigazione alla leggera. Ma chi usa social network dovrebbe stare ancora piu' attento. :P

@ Tyreal: Ammetto che anche io non riesco a credere troppo nel modello "Wiki"... pero' sembra che la cosa stia piu' o meno funzionando. Mi preoccupa un po' il fatto che molti siti o giornali, anche autorevoli, hanno cominciato a usare le definizioni di Wikipedia per definire qualcosa, a volte anche di complesso. Questo secondo me e' rischioso, perche' con un sistema aperto a tutti l'impressione e' che si vada un pochino ad una omogeneizzazione "verso il basso" dei contenuti... lo dico perche' mi e' capitato di cercare su Wiki anche degli articoli settoriali, scientifici, su argomenti che posso dire di conoscere bene: beh, certe volte mi sono stupita di come essi possano contenere anche informazioni fuorivianti o non esatte. Comunque si, siamo ot. :P Per ritornare sulla via del post, trovo comunque che un linkaggio del tipo proposto da NNBD sia una cosa leggermente diversa: molte connessioni sono "pubbliche", e l'utente puo' scegliere di usare solo quelle, per ottenere un risultato che non e' opinabile. ;)

Silmiaug ha detto...

Sul livellamento verso il basso dei contenuti - a proposito del quale sono completamente d'accordo con te - ti consiglio il libro (che magari già conosci) "Dilettanti.com" di Andrew Keen, uscito un paio di anni fa. Alla fine esagera un po', ma offre spunti interessanti. :)

Colei che... ha detto...

Grazie Sil per la dritta! Mi piacciono molto questi libri, penso proprio che gli daro' un'occhiatina (che poi l'80% delle volte per me equivale a comprarlo)! ;)

IL beppe ha detto...

Ciao Adriana!
come stai?
perdona l'off topic ma...
senti....non si sa niente per lo swarszszfszsfe sonmnmnmbmne?

abbraccio!

ILBEPPE